In seguito al danneggiamento della regione maculare, causato dalla Malattia di Stargardt e da altre Degenerazioni Maculari, il cervello rielabora il processo di fissazione delle immagini. Questo in alcuni casi può avvenire spontaneamente, ma per alcuni pazienti potrebbe essere necessaria una specifica rieducazione visiva.

Conseguenza di questo fenomeno è la creazione di Locus Retinici Preferenziali, noti anche come pseudofovea o parafovea. Si tratta, in parole più semplici, di regioni periferiche della retina che vanno a sostituire la funzione della macula nel processo di visione centrale dettagliata. I pazienti che sviluppano tali siti retinici alternativi iniziano ad usare la visione periferica al posto di quella centrale. Si parla quindi di Fissazione Eccentrica, in quanto il nuovo centro del campo visivo va ad posizionarsi in una regione retinica spostata rispetto a quella originale della macula.

Per amplificare e rendere ancora più efficace questo tipo di processo visivo, esistono ausili come le Lenti FONDA far.

Si tratta di lenti prismatiche che ingrandiscono, fino al 24%, le immagini, deviandole poi direttamente sui centri di fissazione periferica del paziente.

Trattandosi di sistemi interamente personalizzabili, è necessario che vengano prescritti da uno specialista (oculista , ortottista), in quanto richiedono la valutazione e l’individuazione dei siti parafoveali del paziente in questione.

Queste lenti possono essere anche pigmentate con filtri che bloccano i raggi UV e la luce Blu, con conseguente effetto di fotoprotezione per la Retina dei pazienti affetti da Malattia di Stargardt. Queste pigmentazioni incrementano inoltre il contrasto delle immagini percepite e riducono i fenomeni di abbagliamento, migliorando così il processo globale della visione.

Sito Web